Vai menu di sezione

Per la giovinezza di Carpaccio. Spunti per la cultura bellunese - Sara Menato

Venerdì 30 marzo 2018 alle ore 17.00 a Palazzo Fulcis, Sara Menato presenterà il libro "Per la giovinezza di Carpaccio". 

Il volume esplora gli inizi artistici di Vittore Carpaccio, un tema che è stato oggetto di numerose controversie in sede critica. Con nuovi argomenti, l'autrice propone di  assestare nel corso degli anni Ottanta del Quattrocento - in anticipo sul ciclo di Sant'Orsola - un gruppo di opere dalle caratteristiche arcaiche, che mettono in campo prima una decisa influenza belliniana e antonellesca per avvicinarsi in seguito ai modi della pittura ferrarese, di Francesco del Cossa ed Ercole de' Roberti in particolare. Al tema del rapporto del pittore con il matematico Girolamo Malatini, inoltre, è dedicato un capitolo del libro, in grado di arricchire l'affresco, già ampio, degli interessi e delle suggestioni del giovane Carpaccio.

Sara Menato ha studiato all'Università di Ferrara e in quella di Padova, dove ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell'Arte nel 2014. Dopo varie esperienze di ricerca all'estero e un Master all'Università Bocconi di Milano, attualmente lavora all'Ufficio Valorizzazione del FAI - Fondo Ambiente Italiano.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Pagina pubblicata Martedì, 20 Marzo 2018
torna all'inizio del contenuto